Poste Italiane, da oggi l’Imu si paga anche con il tradizionale Bollettino postale

Poste Italiane semplifica le procedure per il pagamento dell’Imu. Da oggi infatti è disponibile un nuovo modello di bollettino di conto corrente che riporta la dicitura “Pagamento Imu” ed il numero del conto corrente, unico in tutta Italia. Il pagamento può essere effettuato sia in contanti che con carta Postamat e Bancomat ed il costo del servizio è uguale a quello del bollettino classico. Sul sito http://www.poste.it è inoltre possibile compilare il modulo F24 direttamente dal proprio computer per poi perfezionare la procedura presso lo sportello dell’ufficio postale.

BancoPoste pagamento Imu

Diventa più semplice e veloce per i cittadini effettuare il pagamento dell’Imu visto che può essere realizzato anche con il tradizionale bollettino postale. La conversione in legge del decreto 201/2011 ha stabilito infatti che, a decorrere dall’annualità 2012, il pagamento dell’Imposta municipale sugli immobili può avvenire anche con il tradizionale bollettino postale in alternativa all’uso del modello F24. Il bollettino realizzato da Poste Italiane per il pagamento dell’Imu ha prestampata la dicitura “Pagamento Imu” e riporta il numero del conto corrente che è unico in tutta Italia.

Nel compilare il Bollettino Imu il contribuente deve inserire i propri dati anagrafici e le informazioni richieste vanno riportate in ciascuna delle due parti che lo compongono. La cifra da versare va arrotondata per difetto se l’importo finale è inferiore a 0,49 e per eccesso se è superiore. Se nell’ambito dello stesso Comune il contribuente ha più immobili sui quali deve pagare l’imposta, il versamento deve essere unico e cumulativo comprendendoli tutti mentre se ha più immobili deve utilizzare un bollettino per ogni territorio in cui questi sono ubicati.

logoPosteItaliane_380

Il bollettino Imu può essere pagato in contanti e anche con carta Postamat e Bancomat. Il costo del servizio è uguale a quello del bollettino classico. La ricevuta cartacea rilasciata dall’ufficio postale attesta l’avvenuto pagamento ed ha valore di quietanza liberatoria.

Le altre modalità per pagare
Per rendere più semplice il pagamento con il modello i cittadini Poste Italiane ha anche attivato su http://www.poste.it una modalità che permette di compilare direttamente dal proprio computer il modulo F24 e poi recarsi allo sportello dell’ufficio postale per perfezionare la procedura e pagare. Compilare il modello F24 su http://www.poste.it è semplice e permette di diminuire sensibilmente i tempi di esecuzione della pratica agli sportelli. I clienti privati possono accedere al servizio da http://www.poste.it/privati/ e le imprese da http://www.poste.it/imprese.

Anche se non registrato al sito, può accedere al modello da compilare alla pagina dedicata e riempire i campi previsti. Una volta inserite, le informazioni saranno verificate e certificate e poi salvate dal sistema e trasferite in tempo reale ai terminali degli uffici postali. A ciascun modello F24 compilato su web sarà assegnato un codice identificativo univoco per il riconoscimento della pratica. A quel punto il cliente dovrà solo salvare sul proprio computer il modello F24 che ha compilato in formato Pdf, stamparlo e portare tutte le tre copie all’ufficio postale per il pagamento.

I clienti BancoPostaOnline e BancoPosta Click potranno effettuare il pagamento direttamente online su http://www.poste.it con addebito in conto corrente e con carta di credito.

I clienti registrati al sito poste.it, non correntisti BancoPosta, potranno effettuare il pagamento online esclusivamente con carta di credito.
Inoltre, sempre allo scopo di agevolare i cittadini, negli uffici postali più grandi Poste Italiane metterà a disposizione uno sportello dedicato al pagamento dell’Imposta sugli immobili.

FONTE: Poste Italiane

Questa voce è stata pubblicata in Poste Italiane e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.