Italia-Egitto: Sarmi firma accordo su innovazione servizio postale egiziano

L’Amministratore Delegato di Poste Italiane, Massimo Sarmi, e l’ambasciatore egiziano in Italia, Ashraf Rashed, hanno firmato oggi un accordo economico per lo sviluppo, l’innovazione e il potenziamento tecnologico del servizio postale egiziano. L’accordo consiste nella prima fase della riorganizzazione della logistica dell’operatore postale. Lo start up del progetto durerà 7 mesi e mezzo in vista della definizione di un programma di durata quinquennale.

“La partnership con Egypt Post riconosce i risultati raggiunti da Poste Italiane nel campo dei sistemi innovativi applicati nel settore logistico-postale e dimostra la nostra capacità di fare sistema a livello internazionale – ha commentato l’Amministratore Delegato di Poste Italiane, Massimo Sarmi – Sono molto soddisfatto per un accordo che ci attribuisce un ruolo di guida tecnologica per contribuire al miglioramento del servizio postale in Egitto e per disegnarne il futuro modello di servizio ”.

L’accordo perfeziona il percorso avviato con il Memorandum di intesa siglato al Cairo tra Poste Italiane ed Egypt Post più di un anno fa alla presenza del Ministro delle Comunicazioni, Tarek Kamel, e dell’Ambasciatore italiano al Cairo. Il progetto di respiro internazionale partirà a giugno con l’obiettivo di favorire il miglioramento complessivo della qualità degli invii postali e aumentare l’innovazione del sistema anche tramite l’introduzione di servizi a valore aggiunto.

Tale accordo si inserisce nel contesto della partnership fra i due operatori postali che riguarda anche lo sviluppo congiunto di una raccomandata digitale internazionale (PrEM) e il lancio di una carta di credito pre-pagata per il trasferimento fondi internazionali a costi contenuti in linea con l’intervento del Governo italiano nel corso del G8 sulla riduzione dei costi di trasferimento delle rimesse.

Ufficio Stampa
Giorgetti Poste Italiane
Direttore Comunicazione Esterna
Viale Europa 175
Tel 06. 59587556

Questa voce è stata pubblicata in Comunicati stampa e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.